icona news

News

La raccolta delle novità più interessanti e degli argomenti più “cool” pubblicati in rete da parte di alcuni addetti ai lavori; novità dal mondo dell'Advertising… e non solo!



Cinque passi per generare successo con l’email Marketing

Cinque passi per generare successo con l’email Marketing

L’email marketing nel mercato B2B, attraverso un’adeguata calendarizzazione, deve poter coinvolgere un rappresentante commerciale con l'obiettivo finale di informare, aggiornare e vendere un determinato prodotto e/o servizio.

L'obiettivo è, attraverso un processo strutturato, quello di stabilire un rapporto con i clienti attuali e potenziali; nonostante l'aumento dell’utilizzo dei social media, l’email rappresenta ancora un importante mezzo di comunicazione, cruciale per le aziende che desiderano realizzare strategie di comunicazione e marketing diretto con i propri clienti.

Qui ci sono 5 passaggi chiave da seguire per strutturare una email marketing di successo:

1. PERSONALIZZAZIONE – “the one and only” Un sondaggio redatto da “Econsultancy” sul “perché il marketing dovrebbe essere personale”, mostra come solo il 5% delle aziende sono in grado di personalizzare le proprie comunicazioni inviate a mezzo di posta elettronica. Una corretta comunicazione considera tutti i suoi destinatari “one and only”: individuare una personalità fondata da caratteristiche uniche rappresenta l'inizio di un rapporto commerciale forte e duraturo; quando un potenziale cliente si accorgerà che sarà valutato come singolo cliente e non solo come un semplice numero, lo stesso si scoprirà molto più propenso ad ascoltare la vostra comunicazione e prendere atto dei contenuti che vorrete comunicargli. Ecco come personalizzare:

a) Inizia a fare domande semplici come ad esempio “cosa stai cercando” oppure “cosa vuoi realizzare” cercano di costruire un percorso guidato per ciascun cliente.

b) Crea “Sagome”, dando loro un nome, le quali identifichino diversi clienti che tra loro utilizzano un mix di attributi e azioni simili e/o identici; chiamerai “Jenny” quel cliente che ha un età compresa tra i 18 e i 23 anni, studia legge, ha la passione per l’arte e si concede 2 viaggi ogni anno, oppure creerai “Matteo” che per te sarà l’identificativo di coloro che hanno un’età compresa tra i 30 e i 35 anni, che lavora saltuariamente, spesso ha un budget fuori portata per i tuoi prodotti ma resta affascinato dall’idea di possederne uno… e così via.

c) Contestualizza la comunicazione in giorni ed orari ben definiti; cerca di procedere con piccole modifiche (qualora si rendano utili), evitando di apportare variazioni che stravolgano eccessivamente la pianificazione inizialmente settata.

d) Crea un sistema di mail automatizzato sulla base delle singole interazioni che i tuoi clienti effettueranno sul tuo sito; avete mai ricevuto una mail di conferma e/o una comunicazione da Facebook che vi ricorda che mancate da più di 5 giorni?!Bene quella è una comunicazione automatizzata, e nel sistema del calcolo del ROI (Retourn On Investment - Il ritorno sugli investimenti) si è notato come essa funzioni incredibilmente bene.

e) Personalizza le comunicazioni dando riferimenti concreti sul mittente (il componente dello staff) e sui toni; ammorbidisci alcune conversazioni e fa in modo che possa essere tangibile che la stessa sia stata scritta da un essere umano per una determinata evenienza e non di “default”.

f) Associa email personalizzate a pagine di destinazione (landing page) anch’esse personalizzate, al fine di per spingere ulteriormente il tasso di conversione; Nuffield Health, un'organizzazione di fitness, lo ha fatto ed ha costruito diverse pagine di destinazione che corrispondevano a diversi segmenti di clientela organizzati sulla base dei loro specifici interessi. Sono passati da un tasso di conversione del 1% all'attuale 8%, dimostrando che i clienti rispondono meglio a campagne più personalizzate e mirate.

 

2. CALENDARIZZAZIONE E PERSISTENZA Pazienza e persistenza dovranno essere le chiavi di volta; non tutti riescono ad incrementare vendite strutturando un totale di due o tre invii di email. È necessario strutturare una calendarizzazione di lungo corso che permetta di garantire una comunicazione strutturata su contenuti e informazioni variabili e mai banali. L’utilizzo di un buon CRM (es. Growbots) è un valido supporto per la creazione delle vostre comunicazioni in uscita e l’ottimizzazione delle risposte da garantire ai vostri clienti sulla base di differenti elementi come ad esempio orari di apertura/chiusura al pubblico, fusi orari (qualora il cliente sia un “Overseas”), festività ecc. - ottimizzando tutti i processi ed evitando di perdere la vendita.

3. FAI “CONTENT STRATEGY” PER TUTTI Abbi cura di creare contenuti e non replicare spot pubblicitari; fai in modo ed assicurati che la tua comunicazione sia ottimizzata per tutti i dispositivi… soprattutto tablet e smartphone!

4. Sii curioso - TESTA PIÙ IDEE Non ti affidare unicamente ad una singola regola, cerca piuttosto di crearne nuove testando le tue idee; eseguire “split test” è utile per scoprire quale delle tue campagne registra maggiore successo. Diversificando la tua comunicazione con tecniche e strategie alternative, si potrà scoprire qual’è l’idea più performante, decidere di sospenderne qualcuna ed attivarne altre.

5. Evita di diventare JUNK MAIL L'obiettivo della vostra campagna email è che possa essere presa in considerazione, quindi ciò che bisognerà evitare come la peste sarà l’eventualità che essa sia deviata nella casella SPAM finendo per non essere mai visionata; quindi cercate di curate il più possibile il vostro layout considerando quali sono le parole da utilizzare poco (talvolta EVITARE) - http://www.bloomtools.com/articles/spam-trigger-words-to-avoid.html .

Un consiglio: per migliorare il tasso di recapito delle tue campagne email e raggiungere la casella dei destinatari, focalizzati su:

1. Indirizzi IP certificati e inseriti nelle più autorevoli whitelist internazionali.

2. Utilizza un sistema di controllo antispam prima dell’invio di ogni messaggio, con indicazione del “punteggio spam” avendo altresì la possibilità di correggerne le criticità.

3. Affiati ad una consulenza specifica da parte di un programma affidabile.

#MakeItHappen

e-max.it: your social media marketing partner

Steve Danese

CEO Mithapp.it

LinkedIn: https://goo.gl/B42CTK

Google AdWords Certified: https://goo.gl/k0MTrX

Lascia un commento

Una solida realtà

Logo Mithapp

La nostra è una realtà si muove parallelamente online e offline, e propone una gamma di servizi completi e ricchi di creatività.

Cerca

Google Partner

Google Partner a Pescara Steve Danese

Il garage delle idee

garage delle idee footer

Lavora con noi

lavora con noi footer

Export Manager integrato

export manager integrato

Corsi di Formazione Online

corsidiformazione

Essere Internazionali

LogoCompanyhome

                   #MakeItHappen

Contatti

Icona telefono

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our Privacy Policy.

I accept cookies from this site